Le mosse di Bruxelles per difendere gli interessi europei nel mondo globalizzato

Imagen de Alexa en PixabayCon la comunicazione sulla strategia per la sicurezza economica - da leggersi in tandem con il pilastro commerciale del Green Deal Industrial Plan - prosegue la virata dell’UE verso una politica se non proprio protezionistica, sicuramente più guardinga rispetto allo scenario geopolitico internazionale. La comunicazione è infatti l'ultimo tassello di un crescente numero di strumenti messi in campo in questi anni sia per assicurare un equo terreno di gioco tra imprese UE ed extra-UE, sia per tutelare gli asset e gli interessi strategici europei (in primis su infrastrutture, tecnologie e materie prime). 

La strategia UE sulla sicurezza economica

Di cosa ha bisogno l’idrogeno per superare il grande problema dei costi

Idrogeno rinnovabile - Foto di PIRO da PixabayBenché sia considerata una chiave di volta della transizione energetica, la produzione di idrogeno ha un costo elevato, molto elevato. Per renderlo competitivo servono un quadro regolatorio chiaro, un piano di investimenti strutturali, incentivi e strumenti di finanziamento in grado di supportare l’importante sforzo economico che investire nel vettore energetico comporta.

In autunno le prime aste europee per l’idrogeno rinnovabile da 800 milioni. Asse Bruxelles-Berlino

Il Rapporto 2023 sulla ricostruzione sisma Centro Italia

Photo credit: Foto di Hands off my tags! Michael Gaida da PixabayIl Commissario al sisma 2016 ha presentato il Rapporto sulla ricostruzione, aggiornato ai primi quattro mesi del 2023. Tra i dati emersi, i numeri sulle richieste di contributo per la ricostruzione privata (28.315 quelle presentate, su quasi 50mila domande attese) e quelli sulla ricostruzione pubblica (con 3.215 interventi finanziati, di cui 233 conclusi). Dentro, però, anche l’analisi sulle novità apparse nei primi mesi dell’anno, incluso il DL Ricostruzione, l’arrivo delle prima graduatorie NextAppennino e la proroga del superbonus.

Consap gestirà le garanzie statali per i finanziamenti alle imprese terremotate

Appalti pubblici per l’innovazione: la guida per agganciare le startup

Foto di Michal Jarmoluk da PixabayLa Commissione europea ha pubblicato una guida per aiutare gli acquirenti pubblici ad attrarre un numero sempre più alto di startup negli appalti per l’innovazione e contribuire, così, a promuovere prodotti e servizi pubblici sempre più innovativi.

Cosa sono gli appalti innovativi?

Fondi europei: obiettivo convergenza mancato, la chiave è il lavoro

Fondi europei - Photo credit: Foto di NakNakNak da PixabayI fondi europei della Politica di Coesione non hanno avvicinato l'Italia, e soprattutto il Mezzogiorno, al livello di reddito medio UE. E in assenza di interventi in materia di occupazione e produttività del lavoro, rileva l'Istat, la forbice tra Nord e Sud e tra Italia e resto d'Europa rischia di allargarsi.

PNRR e Coesione non bastano a ridurre il divario Nord-Sud

Terza relazione PNRR: progressi su vincolo 40% fondi al Sud

Fitto - Copyright: @ European Union 2023 - Source: EP - Photographer: DAINA LE LARDICRispetto alla precedente rilevazione, la nuova relazione semestrale sul PNRR – la prima curata dal Governo Meloni – segnala un aumento dei fondi attribuibili al Mezzogiorno perchè effettivamente assegnati a progetti selezionati. La quota Sud del 40%, insomma, comincia a diventare più concreta. L'esperienza della Politica di Coesione, però, impone di non abbassare la guardia.

Come fare in modo che al Sud vada il 40% dei fondi PNRR

Le agevolazioni di successo al centro della riforma degli incentivi alle imprese

Palazzo Madama - Photo credit: Francesco Gasparetti from Senigallia, ItalyIn audizione al Senato, CDP, Simest, SACE e ABI sottolineano come alcuni strumenti – Fondo 394, FRI, Fondo di garanzia, Nuova Sabatini - possano fungere da modello per la razionalizzazione del sistema delle agevolazioni alle imprese. Semplificazione, certezza dei tempi, coordinamento delle misure sono alcune delle esigenze segnalate al Parlamento, insieme al richiamo dell'Agenzia delle Entrate alla necessità di disposizioni ad hoc per gli incentivi fiscali.

Il CdM approva la riforma degli incentivi alle imprese

Fondi, obiettivi realistici, sinergia con USA: cosa serve per far camminare il Green Deal Industrial Plan

Tavola rotonda Green Deal Industial Plan vs IRAPiù che una risposta all'IRA statunitense, il piano europeo è un passaggio necessario per mettere l'industria al centro della transizione verde. Allentare le regole sugli aiuti di Stato non basterà a finanziarlo e potrebbe indebolire il mercato unico, minando - sottolinea il viceministro alle Imprese Valentini in un evento organizzato dal Parlamento UE - il principale elemento competitivo su cui l'UE dovrebbe far leva in questa partita.

Cosa prevede il Green Deal Industrial Plan

Riforma incentivi alle imprese: le richieste del settore costruzioni

Photocredit: phooto en PixabayAmpliamento degli incentivi di Industria 4.0 al settore edile, possibilità di rinnovo anticipato del Durc online e ripristino dell'incentivo per l’occupazione previsto dal DL n. 244/1995. Sono alcune delle richieste espresse dall’Ance in audizione sul disegno di legge delega al governo per la riforma degli incentivi alle imprese, a cui si aggiungono indicazioni complessive su come avviare una vera politica industriale per il settore costruzioni che - indotto compreso - cuba il 20% del Pil.

Il CdM approva il Ddl di riforma degli incentivi alle imprese

Economia circolare arretra nel mondo. Italia ancora leader in Europa, ma non possiamo sederci sugli allori

Economia circolare - Foto di Anna Tarazevich su PexelsNonostante gli allarmi sulle crisi ambientali si rincorrano, nel mondo si ricicla e riusa di meno. L’Italia rimane il Paese leader per l’economia circolare in Europa o, per dirla con le parole del ministro dell’Ambiente Gilberto Pichetto Fratin: sul riciclo “siamo la start-up dell’Europa”. Ma negli ultimi 5 anni l’Italia perde posizioni mentre altri Stati accelerano. Cosa dicono i dati del quinto rapporto nazionale sull’economia circolare.

Riciclo delle batterie per le auto elettriche, grandi opportunità per Europa e Italia. I bandi europei 2023 per il settore

Cresce la filiera italiana dell’idrogeno: aumentano gli investimenti, ancora poco sfruttati i fondi europei

Idrogeno - Foto di Rafael Classen rcphotostock.comBenché si tratti di una filiera ancora giovane, le imprese attive nella catena del valore dell’idrogeno in Italia già investono somme importanti nel vettore energetico. Si tratta soprattutto di risorse private, mentre sono ancora poco sfruttati i fondi europei, e ciò malgrado Bruxelles punti molto sul vettore energetico.

Dalle rinnovabili all’idrogeno, cosa serve all’Italia per fare un salto di qualità? Intervista a Mauro Moroni, Italia Solare