Innovazione: Italia agli ultimi posti in UE per le spese di ricerca e sviluppo

Foto di Michal Jarmoluk da PixabayL’intensità tecnologica del tessuto produttivo italiano è inferiore alla media europea e le spese in R&S in rapporto al Pil ammontano a circa 0,9% contro 1,4% dell’UE. A dirlo il nuovo numero della rivista di ENEA, da cui però emerge anche come uno snodo fondamentale da affrontare sia quello di Uffici di trasferimento tecnologico che funzionino molto bene.

Il trasferimento tecnologico nel PNRR

Horizon 2020: economia circolare e manifattura additiva. Intervista ai protagonisti del progetto Repair3D

Progetto Repair3D - Fonte: Warrant HubRepair3D (Recycling and Repurposing of Plastic Waste for Advanced 3D Printing Applications) è il nome del progetto finanziato dal programma Horizon 2020 che sostiene il processo di trasformazione e riutilizzo della fibra di carbonio per realizzare prodotti ad alto valore aggiunto. In questa intervista la società italiana che coordina il progetto, Warrant Hub (Tinexta Group), ci ha spiegato in cosa consiste.

Come realizzare l’autonomia energetica e rendere la transizione green giusta? Risponde Gilberto Dialuce, presidente ENEA

Fondi PNRR per il Sud a rischio: con i crediti d'imposta impossibile blindare le risorse

Luca Bianchi, direttore Svimez - Credit: Camera dei DeputatiLa modifica del PNRR mina l'impegno ad assicurare il 40% dei fondi al Mezzogiorno. Gli investimenti definanziati erano per metà destinati al Sud e potranno essere coperti con fondi europei e nazionali della Politica di Coesione a patto di chiudere velocemente il negoziato con Regioni e Commissione UE. Ma le risorse uscite del Recovery per finanziare REPowerEU difficilmente potranno essere indirizzate al Sud, perché il meccanismo dei tax credit funziona sulla base della domanda, che come sempre sarà più forte da parte delle regioni più sviluppate.

Terza Relazione PNRR: progressi su vincolo 40% fondi al Sud

Lo sviluppo delle imprese romane passa per la digitalizzazione

Rome Future Week "La sfida della transizione digitale per le imprese romane: opportunità, ostacoli e vincoli"Nonostante molte imprese romane abbiano investito ingenti risorse in ambito digitale negli ultimi anni, diversi ostacoli hanno frenato la crescita potenziale delle aziende. Burocrazia, scarsa informazione e competenze, difficoltà di accesso ai finanziamenti e mancato completamento dell’infrastruttura di connettività a banda ultralarga sono alcuni dei problemi rilevati dall'indagine di Confcommercio Roma e Format Research.

Costi semplificati nei nuovi bandi FESR Lazio per internazionalizzazione e digitalizzazione

Strumenti finanziari sempre più semplici e convenienti per utilizzare i Fondi Europei

European flag © European Union 2023 - Photographer: Christophe LicoppeIl regolamento 2021/1060 sui Fondi UE 2021-2027 ha reso l’uso degli Strumenti Finanziari ancora più semplice rispetto alle tradizionali sovvenzioni e facilitato la combinazione tra queste due forme di agevolazione. I minori oneri burocratici riguardano anche le imprese e si sommano agli altri vantaggi che l’uso degli Strumenti Finanziari offre alle amministrazioni che gestiscono i Fondi UE, anche in termini di finanza pubblica.

Fondi europei: i consigli di Commissione UE e BEI sugli strumenti finanziari

Eolico offshore: l’Italia potrebbe diventare il terzo mercato mondiale

Eolico offshore - Foto di Uwe da PixabayLo scorso anno l’eolico offshore ha segnato un nuovo record e c’è il potenziale per una crescita esponenziale. L’Italia? È potenzialmente il terzo mercato mondiale per eolico galleggiante e in tre Regioni - Sardegna, Sicilia e Puglia - questa fonte di energia rinnovabile ha maggiori potenzialità di sviluppo. Ma è uno sviluppo solo ipotetico, almeno per ora, per via di una serie di ostacoli burocratici e normativi.

Intelligenza artificiale, materiali avanzati e non solo: le tecnologie per l'energia solare e i bandi europei per il fotovoltaico del futuro

FEG: così i fondi europei aiutano i lavoratori di aziende e settori in crisi

FEG - Foto di Gustavo Fring da PexelsSono oltre 5mila i lavoratori europei, provenienti da settori quali trasporto aereo e fabbricazione di autoveicoli, che hanno beneficiato delle risorse del Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione per i lavoratori in esubero (FEG). Anche l'Italia è tra i cinque Stati membri dell'UE che hanno presentato domanda a valere sullo strumento messo a disposizione da Bruxelles.

Come funziona il Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione

Forum Ambrosetti 2023: Italia più attrattiva, ma pesano salari, digitalizzazione e R&S troppo bassi

Foto di kalhh da PixabayNella classifica 2023 del Global Attractiveness Index (GAI) 2023 presentato al Forum Ambrosetti, l’Italia è salita al 17° posto dei paesi più attrattivi. Sulla performance del nostro paese continuano però a gravare tre problemi strutturali: i salari bassi, la scarsa digitalizzazione delle imprese e il peso insufficiente di ricerca e sviluppo. Secondo il GAI il ranking insoddisfacente dell'Italia su queste tre questioni, dipende in larga parte dalla dimensione media delle aziende italiane su cui, pertanto, è cruciale intervenire.

In arrivo un nuovo bando per Investimenti 4.0 al Sud

ANCE riepiloga le scadenze dei bonus edilizi e propone un nuovo sistema di incentivi

Foto di Ylanite Koppens da PixabayAlla luce dell'addio agli attuali bonus edilizi (tra il 2024 e il 2025), l’ANCE ha prodotto una tabella riepilogativa delle prossime scadenze, insieme a una prima proposta di riformulazione degli incentivi. Focus su efficienza energetica e sismica, con un occhio di riguardo per i redditi bassi (per i quali si propone un bonus al 100%), l’introduzione di un mutuo verde garantito dallo Stato e il mantenimento della cessione del credito in alcune circostanze. Tale sistema dovrebbe assicurare la riqualificazione annua di 120 mila edifici, per un costo pubblico di 20 miliardi di euro.

Le prime ipotesi legislative sui nuovi bonus edilizi

Sico (AdG FEASR Abruzzo), in arrivo un Fondo di rotazione per finanziamenti alle imprese agricole

Elena Sica - AdG PSR AbruzzoPer la prima volta la Regione Abruzzo, attraverso il suo Complemento di sviluppo rurale 2023-27, ha previsto strumenti finanziari a sostegno degli investimenti produttivi e per la sostenibilità ambientale. Abbiamo chiesto alla dott.ssa Elena Sico, Autorità di Gestione del PSR, di raccontarci questa scelta. L'AdG ci ha spiegato come funzioneranno i nuovi finanziamenti a tasso zero per le imprese agricole abruzzesi, a valere su un budget totale di quasi 17 milioni di euro.

Piano PAC 2023-2027: in arrivo nuovi strumenti finanziari FEASR

Crescita in calo e ritorno del Patto di stabilità: spazi stretti per la manovra 2024

Giorgetti al Meeting di Rimini - Credit: MEFIl peggioramento delle previsioni economiche erode il tesoretto previsto nel DEF per finanziare la prossima legge di bilancio. E con il mancato avanzamento del negoziato sulla riforma della governance macroeconomica dell'Unione, e il rischio concreto di un ripristino delle regole dell'attuale patto di stabilità, i margini di azione per il Governo si riducono drasticamente.

Negoziati in salita sulla riforma del Patto di stabilità

Pagina 6 di 138