Export: riaprono i termini per chiedere i finanziamenti SIMEST a valere sul Fondo 394

Fondo 394/81 - Foto di Artem Beliaikin da PexelsDal 28 ottobre si potranno inviare le nuove domande di finanziamento agevolato del Fondo 394/81 e relativo cofinanziamento a fondo perduto, a valere sulle risorse provenienti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR).

Addio al “de minimis” sulle fiere. L’UE toglie il vincolo, come per la Germania

A stabilirlo è stato Comitato agevolazioni del Fondo 394/81 in una delibera del 27 luglio pubblicata il 7 agosto in Gazzetta ufficiale. 

La riapertura dei termini era nell’aria già da settimane ed è legata all’iniezione di risorse per l’export provenienti dal Recovery Plan.

La spesa dei fondi europei del PNRR nel 2021 è infatti dedicata a una serie di misure chiave per le aziende italiane, inclusa quella per il sostegno all’export. Non a caso, la riapertura dei termini di invio delle domande deliberata al Comitato agevolazioni del Fondo è legata appunto alle risorse provenienti dal Piano nazionale di ripresa e resilienza, Missione 1, Componente 2, Investimento 5, Sub-misura “Rifinanziamento e ridefinizione del Fondo 394/81 gestito da Simest”, che tara circa 1,2 miliardi nel 2021.

La riapertura dei termini per inviare a SIMEST le nuove domande di finanziamento agevolato del Fondo 394/81 e relativo cofinanziamento a fondo perduto scatta alle ore 9,30 del 28 ottobre 2021,subordinatamente:

  • all’adozione dei provvedimenti nazionali di rifinanziamento e disciplina delle relative risorse e alle conseguenti deliberazioni del Comitato agevolazioni recanti termini, modalità e condizioni degli strumenti del Fondo 394 per la realizzazione della sub-misura in conformità ai requisiti richiesti dal PNRR e dalla decisione europea di approvazione del Piano, anche nella forma di circolari operative ai sensi della normativa relativa al Fondo 394/81;
  • al completamento delle collegate implementazioni tecnologiche. 

Le domande dovranno essere presentate entro le ore 18,00 del 3 dicembre 2021, salva eventuale chiusura anticipata del Fondo 394 per esaurimento delle risorse. 

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.