Come richiedere il Reddito di emergenza: domande all'Inps

Tutte le novità sul reddito di emergenza: Photocredit: Mircea Iancu da Pixabay Da oggi è attivo il servizio dell’Inps per presentare le domande per il reddito di emergenza, la misura prevista dal decreto rilancio che eroga un contributo tra i 400 e gli 800 euro per le famiglie senza altre forme di assistenza. 

> Cosa prevede il decreto rilancio

Tra le principali novità introdotte dal decreto rilancio c’è sicuramente il reddito di emergenza (Rem), una forma di sostegno straordinario destinato alle famiglie in difficoltà, per il quale sono stati stanziati 955 milioni di euro.

Il reddito di emergenza infatti eroga, in due quote, un contributo con un valore compreso (per ciascuna quota) fra i 400 e gli 800 euro. L’importo sale a 840 euro per le famiglie dove ci sono disabili gravi e persone non autosufficienti. 

Reddito di emergenza: a chi spetta

Per poter accedere al reddito di emergenza i nuclei familiari devono possedere quattro requisiti obbligatori:

  • La residenza in Italia
  • Un valore del reddito familiare, ad aprile 2020, inferiore al Rem che si riceve; 
  • Un valore del patrimonio mobiliare familiare nel 2019 inferiore a 10mila euro e che può arrivare a massimo 25mila euro a seconda del nucleo familiare (il valore infatti aumenta di 5mila euro per ogni componente, fino ad un massimo di 20mila euro, e può essere incrementato di ulteriori 5mila euro in presenza di familiari disabili); 
  • Un Isee inferiore a 15mila euro

ll reddito di emergenza, però, non sarà dato a quelle famiglie dove ci sono persone che percepiscono (o hanno percepito) altre forme di sostegno previste dal Governo per contrastare l’emergenza Coronavirus, incluso il bonus colf e badanti e le misure previste per i lavoratori autonomi.

Il Reddito di emergenza, non sarà erogato neanche a quelle persone che hanno un contratto di lavoro dipendente (con uno stipendio lordo superiore al Rem) o che beneficiano della pensione (ad eccezione dell’assegno di invalidità).

Il Rem, infine, non è compatibile con il Reddito di cittadinanza.

> Per approfondire: tutte le misure per il lavoro previste dal decreto rilancio

Reddito di emergenza: come richiederlo

Per accedere al reddito di emergenza le domande devono essere presentate all’Inps entro la fine giugno, tramite i centri di assistenza fiscale (i caf) o attraverso i patronati.

Dal 22 maggio sul sito dell’Inps è attivo il servizio per la presentazione delle domande. Dopo aver effettuato l’autenticazione al servizio (tramite ad esempio lo Spid ma non solo), all’interno del sito sono consultabili i manuali che forniscono le indicazioni per la corretta compilazione della richiesta.

Inoltre, fa sapere l’Inps, sarà disponibile a breve la circolare esplicativa, con le indicazioni di dettaglio relative alla disciplina della misura.

> Per approfondire: le misure per le famiglie previste dal decreto rilancio

Photocredit: Mircea Iancu da Pixabay 

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.