Proprieta' intellettuale: UE aderisce ad accordo su denominazioni protette

Proprietà intellettualeVia libera del Consiglio all'adesione dell'UE all'accordo internazionale sulle denominazioni di origine e le indicazioni geografiche, il cosiddetto atto di Ginevra.

> Proprieta' intellettuale - economia UE cresce grazie a brevetti e marchi 

L'atto di Ginevra è un trattato amministrato dall'Organizzazione mondiale della proprietà intellettuale (WIPO) che amplia l'ambito di applicazione dell'accordo di Lisbona per la protezione delle denominazioni di origine e la loro registrazione internazionale, estendendolo dalle denominazioni di origine alle indicazioni geografiche. 

Proprieta' intellettuale: Ufficio brevetti europeo, ecco il piano strategico 

Atto Ginevra, tutela per denominazioni origine e indicazioni geografiche

Ciascuna parte contraente dell'atto di Ginevra - cui possono aderire anche le organizzazioni internazionali - ha l'obbligo di proteggere, nel suo territorio, le denominazioni di origine e le indicazioni geografiche dei prodotti originari di altre parti contraenti.

L'UE ha competenza esclusiva per i settori disciplinati dall'atto di Ginevra. Tuttavia, per assicurare l'effettiva partecipazione dell'Unione agli organi decisionali istituiti dall'atto di Ginevra, anche gli Stati membri possono aderire all'atto di Ginevra insieme all'UE. Gli Stati membri che hanno già aderito all'accordo di Lisbona prima dell'adesione comunitaria all'atto di Ginevra sono autorizzati a rimanere Stati parte.

Dopo l'adesione dell'UE all'atto di Ginevra, sarà compito della Commissione europea presentare all'Ufficio internazionale dell'Organizzazione mondiale per la proprietà intellettuale le domande per la registrazione internazionale delle indicazioni geografiche relative a prodotti originari dell'Unione.

Alla Commissione spetterà anche il compito di richiedere la cancellazione di tali registrazioni e di valutare se sono soddisfatte le condizioni per concedere la protezione, in tutto il territorio dell'UE, a un'indicazione geografica che è stata registrata a livello internazionale a titolo dell'atto di Ginevra ed è originaria di un Paese terzo.

Il regolamento stabilisce le norme che regolano eventuali conflitti tra un'indicazione geografica registrata a livello internazionale e un marchio commerciale. Contiene anche disposizioni su questioni finanziarie e un obbligo di monitoraggio per la Commissione.

La decisione del Consiglio e il regolamento entreranno in vigore 20 giorni dopo la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell'UE.

> Decisione del Consiglio sull'adesione dell'UE all'atto di Ginevra

> Regolamento

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.