Fondi europei: bandi POR FESR

Fondi europei - Photo credit: Fotero via Foter.com / CC BY-NCFocus sui finanziamenti a valere sul Fondo europeo di sviluppo regionale FESR 2014-2020.

Finanziamenti startup e innovazione

Una selezione di bandi aperti a valere sul FESR 2014-2020.

Veneto: innovazione tecnologica delle imprese

Con il bando, da 3 milioni di euro, la Regione intende sostenere le attività di innovazione e di trasferimento delle conoscenze presso le imprese, favorendo i processi di progettazione e sperimentazione delle soluzioni innovative e i processi di integrazione e di innovazione delle strategie organizzative e di business tra imprese, università, centri di ricerca e centri di trasferimento tecnologico e di conoscenza in grado di garantire ricadute positive sul territorio.

Sono ammissibili i progetti coerenti con gli ambiti e le traiettorie di sviluppo e tecnologiche individuati dalla RIS3 Veneto, e con il Piano Strategico Regionale per la Ricerca Scientifica e lo Sviluppo Tecnologico e l’Innovazione e che prevedono l’acquisizione di servizi specialistici per l’innovazione tecnologica, l’innovazione strategica o l’innovazione organizzativa.

Le domande dovranno essere presentate - dalle micro, piccole e medie imprese - entro il 23 febbraio 2021.

Tutte le info sul bando

Lombardia: linea internazionalizzazione

7 milioni per il bando che intende promuovere l’internazionalizzazione del tessuto imprenditoriale lombardo supportando la realizzazione di programmi integrati atti a sviluppare e/o consolidare la presenza e la capacità di azione delle imprese nei mercati esteri.

Le PMI possono presentare domanda sino ad esaurimento della dotazione finanziaria e comunque entro il 31 dicembre 2020.

> Tutte le info sul bando

Emilia-Romagna: valorizzazione attività commerciali 

Il bando, da 4 milioni di euro, mira a promuovere la riqualificazione e la valorizzazione delle attività commerciali e di pubblico esercizio presenti nel territorio in considerazione della loro importanza nel preservare il senso di comunità, nonché del loro ruolo come fattore determinante per l’occupazione e per l’attrattività dell’offerta turistica.

Possono partecipare le imprese, aventi qualsiasi forma giuridica, con riferimento a due ambiti di intervento:

  • riqualificazione, ristrutturazione e/o ampliamento delle strutture nelle quali si svolge l’attività e delle relative pertinenze; 
  • interventi per l’offerta di nuovi prodotti e/o servizi alla clientela e/o per il loro miglioramento o consolidamento anche tramite l’introduzione delle più moderne tecnologie informatiche e digitali.

Domande entro il 29 ottobre 2020

> Tutte le info sul bando

Umbria: implementazione energetica edifici pubblici

Oltre 3 milioni di euro per favorire e promuovere la realizzazione di interventi di efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico.

Sono beneficiari del bando i seguenti soggetti pubblici

  • amministrazioni comunali;
  • amministrazioni provinciali;
  • amministrazione regionale;
  • agenzia per il Diritto allo Studio Universitario dell’Umbria (A.Di.S.U.).

Le domande devono essere presentate entro il 30 ottobre 2020.

> Tutte le info sul bando

Lazio: incentivi per progetti di ricerca

Vale 20 milioni di euro il bando finalizzato a rafforzare la capacità del sistema della ricerca a a favorire la competitività del sistema produttivo laziale, tramite contributi sui costi sostenuti dagli organismi di ricerca per la realizzione di progetti RSI nelle seguenti aree della S3: aerospazio, scienze della vita, beni culturali e tecnologie della cultura, agrifood, industrie creative digitali, green economy e sicurezza.

I soggetti beneficiari sono gli organismi di ricerca, in forma singola o aggegrata. 

Tutti i progetti devono:

  • essere realizzati da un gruppo di ricerca composto da almeno 4 persone fisiche appartenenti ad almeno 2 diversi OdR. Tali persone fisiche possono partecipare ad un unico gruppo di ricerca e quindi ad un unico progetto finanziato;
  • individuare una persona fisica nell’ambito del gruppo di ricerca quale coordinatore tecnico scientifico del progetto;
  • essere realizzati entro 24 mesi dalla data di concessione del contributo e pagati e rendicontati entro 26 mesi da tale data;
  • essere di potenziale interesse delle imprese del Lazio a partecipare al successivo completamento dello sviluppo della ricerca o innovazione.

C'è tempo fino al 29 ottobre 2020 per presentare le domande.

> Tutte le info sul bando 

Puglia: risorse per imprese cultura, spettacolo e turismo

Ammonta a 35 milioni di euro, il budget per l'avviso “Radici e Ali” per la concessione di contributi a sostegno delle piccole e medie imprese (PMI) Culturali e Creative, favorendo in particolare l'imprenditorialità giovanile nel settore dei servizi integrati culturali e di accoglienza con valenza intersettoriale e interdisciplinare, per la creazione di contenuti innovativi e servizi complementari connessi alla valorizzazione e alla migliore fruizione degli attrattori regionali culturali e naturali. 

Possono presentare domanda di accesso ai contributi le imprese individuali o le società (di persone, di capitale, cooperative, benefit) le fondazioni e le associazioni che agiscano in regime di impresa, con caratteristiche di piccole e medie imprese.

I soggetti interessati possono partecipare entro il 31 dicembre 2021.

> Tutte le info sul bando

Calabria: voucher per master universitari

Il bando, che può contare su un budget di oltre 3 milioni di euro, intende favorire l’alta formazione post-lauream ai fini dell’accrescimento delle competenze di chi è in cerca di occupazione e di coloro che vogliono migliorare la propria posizione lavorativa, attraverso la concessione di un voucher a copertura totale o parziale dei costi d’iscrizione.

In particolare, l'avviso sostiene la partecipazione a master di I e II livello coerenti con le 8 aree di innovazione definite nella "Strategia regionale per la specializzazione intelligente” (S3): agroalimentare, edilizia sostenibile, turismo e cultura, logistica, ICT e terziario innovativo, smart manufacturing, ambiente e rischi naturali, scienze della vita.

Possono accedere al sostegno le persone in possesso dei seguenti requisiti:

  • laurea, laurea specialistica/magistrale, laurea a ciclo unico, diploma accademico AFAM di primo livello o secondo livello nonché titoli accademici equipollenti rilasciati da Università straniere;
  • nati e/o residenti in Calabria (il requisito della residenza deve essere mantenuto per tutta la durata del percorso sino allo svolgimento dell’esame finale e conseguimento del titolo);
  • iscritti o ammessi (anche in ragione dell’eventuale graduatoria provvisoria) al master per il quale si richiede il finanziamento.
  • che non abbiano beneficiato di voucher per percorsi di alta formazione erogati direttamente dalla Regione Calabria a valere POR Calabria FESR - FSE 2014/2020. Tale condizione opera anche qualora il contributo concesso sia stato successivamente recuperato per decadenza.

Le domande devono essere presentate entro il 31 marzo 2021.

> Tutte le info sul bando

Sardegna: competitività startup

4,7 milioni di euro per l'erogazione di voucher destinati alle startup per sostenere e rafforzare la loro competitività, incentivando processi di innovazione di prodotto, servizio o processo.

L'obiettivo del bando è sostenere la creazione e l’avvio di nuove iniziative imprenditoriali ad alto contenuto di conoscenza che siano in grado, attraverso la proposizione di nuovi prodotti, servizi e sistemi di produzione innovativi, di intercettare e presidiare nuove nicchie di mercato, nonché di incidere positivamente rispetto agli obiettivi strategici individuati dalla Smart Specialization Strategy della Regione Autonoma della Sardegna.

Le micro e piccole imprese possono presentare domanda entro il 31 dicembre 2021

> Tutte le info sul bando

Photo credit: Fotero via Foter.com / CC BY-NC

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.