Lombardia: Dote Unica Lavoro - POR FSE 2014 - 2020 - III fase

Data apertura
22 Gen 2019
Data chiusura
30 Set 2021
Agevolazione
Regionale
Stanziamento
€ 102.000.000
Soggetto gestore
Regione Lombardia

Descrizione

Avviso Dote Unica Lavoro – Terza fase 2019-2021, POR FSE 2014 - 2020.

Con Dduo n. 5673 del 18 aprile 2019, pubblicato sul Bur n. 17 del 23 aprile 2019, è stato aggiornato l'avviso.

L'Avviso ha l’obiettivo di accompagnare le persone in un percorso di occupazione o in un percorso volto al miglioramento delle proprie competenze, garantendo la centralità della persona e la libertà di scelta. A tal fine si propone di:

  • Offrire un percorso personalizzato che tenga conto delle diverse esigenze e caratteristiche delle persone;
  • Offrire un insieme di servizi attraverso la scelta tra diversi operatori (pubblici e privati) e attraverso modalità che tendono ad incentivare il risultato occupazionale.

L’Avviso è rivolto alle persone fino a 65 anni che siano in possesso dei requisiti di seguito specificati nel momento di presentazione della domanda di dote:

  • Disoccupati privi di impiego, residenti e/o domiciliati in Lombardia, anche percettori di Naspi da non oltre 4 mesi;
  • Occupati sospesi, in presenza di crisi, riorganizzazione aziendale o cessazione in unità produttive/operative ubicate in Lombardia, che siano percettori di un ammortizzatore sociale attraverso la Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS), nell’ambito degli istituti dei Fondi di solidarietà e/o Accordi/Contratti/Assegno di solidarietà come disciplinati dal D.Lgs. n. 148/2015;
  • Occupati appartenenti alla forza pubblica (Militari congedandi2 e personale, militare e civile, delle Forze dell’ordine e Forze armate), residenti e/o domiciliati in Regione Lombardia, previa autorizzazione rilasciata dal proprio Comando/Questura/Provveditorato regionale di riferimento di cui all’Allegato E.3;
  • Iscritti ad un Master universitario di I e II livello, residenti e/o domiciliati in Regione Lombardia.

La persona in possesso dei requisiti di accesso a Dote Unica Lavoro può rivolgersi agli operatori in possesso di accreditamento definitivo per l’erogazione dei servizi al lavoro. La persona può inoltre rivolgersi:

  • agli operatori in possesso di accreditamento definitivo all’Albo regionale dei servizi di istruzione e formazione sez. A e B per attivare le Doti finalizzate alla fruizione di percorsi formativi per gli occupati appartenenti alla forza pubblica e per i lavoratori occupati sospesi che accedono in Fascia 5;
  • se iscritti a Master Universitari di I e II livello, alle Università legalmente riconosciute con sede legale e operativa in Regione Lombardia ai sensi della l.r. 33/2004, esclusivamente per l’erogazione dei moduli formativi nell’ambito dei Master.

L’operatore definisce con la persona il Piano di Intervento Personalizzato, contenente i servizi di formazione e lavoro concordati. Gli stessi sono selezionati dai panieri di servizi di seguito specificati, coerentemente con gli standard di qualità e costo definiti da Regione Lombardia, anche in conformità con il Regolamento Delegato (UE) n. 2017/90 del 31 ottobre 2016.

I servizi sono articolati nei panieri di seguito indicati e sono attivabili in relazione all’obiettivo di politica attiva:

A. Accesso al servizio:

  • 1. Presa in carico

B. Orientamento e formazione:

  • 2. Orientamento individuale
  • 3. Orientamento di gruppo e formazione

C. Percorso a risultato:

  • 4. Inserimento lavorativo
  • 5. Tirocinio
  • 6. Autoimprenditorialità

Budget: € 102.000.000.

___________

Con Dduo n. 5673 del 18 aprile 2019, pubblicato sul Bur n. 17 del 23 aprile 2019, è stato aggiornato l'avviso, cui possono accedere tutti i disoccupati percettori di Naspi

Beneficiari e Finalitá

Beneficiari
Privato
Dimensione Beneficiari
Non Applicabile
Settore
Sociale - No Profit - Altro
Finalita'
Formazione, Sociale - Cooperazione
Ubicazione Investimento
Regione:
  • Lombardia

Incentivi e Spese

Tipologia agevolazione
Contributo

La persona ha a disposizione una dote, ossia uno specifico budget, entro i limiti del quale concorda con l’operatore i servizi funzionali alle proprie esigenze di occupazione e/o qualificazione.

Il budget varia in relazione alla fascia di intensità di aiuto cui la persona è assegnata a seconda delle proprie caratteristiche (stato occupazionale, tempo trascorso dall’ultimo rapporto di lavoro, carriera professionale, età, genere e percezione o meno di Naspi).

Nello specifico, una volta verificati i requisiti della persona, l’operatore ne supporta la profilazione nel sistema informativo che, secondo le modalità definite nel Manuale, definisce in automatico l’appartenenza ad una delle seguenti fasce di intensità d’aiuto:

  • Fascia 1 “Bassa”: persone che richiedono un supporto orientativo di base per ricollocarsi nel mercato del lavoro in autonomia;
  • Fascia 2 “Media”: persone che necessitano di un supporto maggiore che li renda più autonomi nella ricerca di un impiego o li supporti nel trovare un rapporto di lavoro più duraturo; Fascia 3 “Alta”: persone che necessitano di un supporto intensivo per la ricerca di un impiego;
  • Fascia 4 “Molto Alta”: persone che necessitano di un supporto intensivo per entrare/rientrare nel mercato del lavoro dopo un lungo periodo di disoccupazione;
  • Fascia 5 “Altro aiuto”: persone che necessitano di servizi finalizzati alla riqualificazione professionale e all’occupabilità.

Il rimborso dei servizi è riconosciuto a “costo standard”, secondo i parametri definiti rispettivamente per ciascun obiettivo di politica attiva nella Tabella 1, Tabella 2 e Tabella 3 del bando (vedi Links).

Tempistica investimento

La presentazione delle domande decorre dal 22 gennaio 2019 e termina, salvo proroghe, il 30 settembre 2021 alle ore 12.00.

L’operatore potrà comunque accedere al sistema informativo per le attività di profilazione dei destinatari a partire dal 08/01/2019.

Questo sito web utilizza i cookie! Acconsenti ai nostri cookie, se continui ad utilizzare questo sito web.